Opere Principali

L'azienda ha una particolare esperienza su quasi tutte le attività inerenti la costruzione di metanodotti, partecipando in stretta collaborazione delle più grandi imprese del settore, di livello mondiale, alla realizzazione della più importante opera realizzata in Italia "Il Transmed" , condotta per il trasporto del metano importato dall'Algeria, nonché di altri progetti in Italia ed in alcuni oltralpe.

APERTURA PISTA
L'apertura della Pista di lavoro , rappresenta la prima e forse la più importante attività per la costruzione di un metanodotto, dalla quale dipende la buona riuscita delle fasi a seguire.

Infatti contempla una serie di operazioni preliminari (Controllo e tracciamento topografico, indagini e ricerca di servizi interrati, predisposizione di impianti provvisori a garanzia della continuità dei servizi, acquisizione e preparazione di accessi a strade, ecc...) indispensabili per evitare interruzioni produttive.

Inoltre, con i movimenti terra eseguiti, vengono indirizzate tutte le operazioni successive che devono adeguarsi alla nuova morfologia del tracciato.









SCAVO DELLA TRINCEA
Particolare importanza riveste l'attività di Scavo;infatti una non idonea esecuzione della trincea è causa di particolari inconvenienti tecnici come ad esempio la non conformità progettuale (mancata copertura), la difficoltà o impossibilità ad effettuare la posa dei lunghi tronchi di condotta, saldati precedentemente, maggior consumo di materiale sciolto o inerte per il rinfianco e la copertura della condotta.








POSA CONDOTTA E SALDATURA
La MIDAL ha sviluppato il settore produttivo del "montaggio meccanico". Dispone di mezzi ed attrezzature per la saldatura di tubazioni di ogni genere, nonché di saldatori qualificati. Sono stati eseguiti diversi lavori di montaggio meccanico operando maggiormente su cantieri con caratteristiche morfologiche ed operative particolari.







SOTTOFONDO E COPERTURA DELLA CONDOTTA
 Negli scavi in terreni rocciosi o comunque aggressivi , viene predisposto un Letto di Posa, atto a preservare l'integrità della condotta e del suo rivestimento. Esso è costituito da uno strato di terreno soffice o inerte , steso sul fondo dello scavo e a Copertura della condotta.La MIDAL vanta una particolare esperienza e dispone di mezzi ed attrezzature idonei alla produzione dei materiali in loco con specifici frantoi semoventi ed autocarri a trazione integrale per il trasporto lungo il tracciato.







POSA DEI CAVI PER TELECOMANDO E TELEMISURE
 In gran parte dei metanodotti vengono posati cavi a fibre ottiche per Telemisure e Telecontrollo. L'attività richiede particolare cura sia per la fragilità dei materiali da posare in opera , sia per l'importanza della funzione degli stessi.




RINTERRO DELLA TRINCEA
Una volta coperta con materiale idoneo, la condotta viene rinterrata curando la selezione del terreno scavato e creando un cumulo sull'asse della trincea in modo da facilitare un buon assestamento.Spesso, in terreni particolarmente sciolti in pendenza, vengono eseguite opere per il contenimento del rinterro, in modo da evitare i dilavamenti.







RIPROFILATURA E RIPRISTINO
E' l'attività più difficile ed il suo esito mostra l'immagine tangibile della riuscita del progetto. Infatti solo dopo una particolare cura di questa attività si riesce a ricostruire lo stato pre-esistente e spesso a migliorarlo. Condizioni queste indispensabili per la chiusura dei lavori, i quali sono sottoposti ad autorizzazioni di Enti e privati  che scioglieranno vincoli solo dopo la verifica dell'avvenuto ripristino dei luoghi.